Ville Venete, vacanza principesca

Scopriamo insieme le Ville Venete.

Vacanza da favola e giornate all’insegna della scoperta con la visita ad alcune delle 4.300 dimore costruite tra il XV ed il XIX secolo tra il Veneto e il Friuli Venezia Giulia.

Racchiudono statue, parchi rigogliosi e secolari, opere di grandi artisti, circa 500 cicli di affreschi.

Ville Venete, vacanza e… arte.

Ciò che colpisce è innanzitutto la ricchezza artistica, il vero e proprio patrimonio custodito al loro interno, che possiamo ammirare in 150 di esse, aperte al pubblico.

Grazie al lavoro svolto dagli enti, oggi è possibile visitarle per assistere ad eventi e spettacoli, rassegne musicali e sfilate di moda, feste della tradizione e fiere di artigianato artistico, oltre ad appuntamenti dedicati ad enogastronomia e wellness.

Ville Venete, vacanza e… conoscenza.

Queste straordinarie costruzioni erano solitamente inserite in una grande proprietà agricola, con un corpo centrale, la vera e propria villa, che fungeva anche da sede di villeggiatura estiva.

Siccome la maggior parte era priva di cucina e riscaldamento, accanto presentavano una barchessa, cioè una piccola costruzione in cui trovavano posto stalle, cucine e abitazioni dei contadini.

Ville Venete, vacanza e… bellezza.

Tra gli autentici capolavori ricordiamo la Contarini a Piazzola sul Brenta, la Manin a Passariano di Codroipo, Emo a Fanzolo di Vedelago, Sandi-Zasso a Sospirolo, la Mosconi Bertano Arbizzano a Negrar Verona.

Nel XVI sec. venne ideata anche una nuova tipologia, la palladiana, dal nome del famoso architetto Andrea Palladio, inserita tra i patrimoni dell’umanità UNESCO.

Vai alle offerte